Mi sono innamorata di una cena (programmata), te la presento?

Qualche giorno fa ho dichiarato il mio amore assoluto per il meal planning, ovvero l’abitudine di programmare in anticipo i pasti.

E’ cominciato tutto da quando mi sono messa a dieta, in gennaio.

Svuotare il frigo e cercare di riempirlo solo con le cose necessarie alla dieta, o permesse dalla dieta, richiedeva comunque un minimo di programmazione, per non finire a mangiare pollo e insalata tutte le sere.

Ho cominciato con due giorni, tre giorni, una settimana, due settimane e ora sono arrivata ad un mese di programmazione anticipata.

Programmo solo le cene e qualche occasionale idea per i pranzi del weekend, che sono quelli durante i quali possiamo mangiare la pasta; per i pranzi durante la settimana in genere mi affido alle insalate.

Ovviamente il meal planning deve seguire alcune regole, tra le quali la più importante è la flessibilità: se una sera non avete voglia di mangiare quello che avete programmato, scambiatelo con un’altra cena; invertite le settimane, concedetevi i giorni pigri, quelli delle consegne a domicilio. Andate a cena fuori? Riciclate le idee per un’altra sera.

Ci sono poi due scuole di pensiero: quelle che fanno la spesona a inizio del mese, e quelle che comprano giorno per giorno. Io sono a metà, nel senso che la mia dispensa e il mio freezer hanno sempre una dotazione base, ma allo stesso tempo sfrutto la pausa pranzo per comprare eventuali ingredienti freschi man mano che mi servono.

La seconda regola fondamentale è la varietà, necessaria non solo per scansare l’incubo della fettina di pollo triste (idem come sopra), ma per permettervi di scambiare i giorni senza mangiare sempre le stessa categoria alimentare nell’arco della settimana.

Io consiglio di cominciare con tre giorni, e di decidere se seguire la strada della spesona o del giorno per giorno; diciamo che la grandezza del freezer e la disponibilità di contenitori adatti alla conservazione fa la differenza.

Questo è il mio meal plan di maggio. Ne conservo una copia stampata sul frigo, e una online sull’iPhone, così so sempre cosa comprare:

Tra i piatti previsti ci sono:

salmone in salsa teriyaki, burritos, pollo all’arancia, cous cous con pesce e verdure, caprese con mozzarella di bufala, cheesy chicken, manzo ninja, polpette e spaghetti e così via. Di alcuni piatti poi posterò le ricette quanto prima, prometto; e poi ricordate che avete dalla vostra parte il fantastico pollo delle mille ricette!

Adesso sta a voi, fatemi vedere di cosa siete capaci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *