Fujiko e Sodastream: a tale of love

Io ho sempre bevuto solo acqua gasata.

E non sono neanche di bocca buona: deve essere leggera, non acidula, non troppo frizzante. In una parola (ciociara): non chiodata.

Quindi andare a vivere con qualcuno che beve acqua liscia non è stato semplice; prima o poi si arriva inevitabilmente alla lotta delle bottiglie: pesano, ingombrano, inquinano, miodio come è possibile che tu non possa rinunciare all’acqua frizzante, drogata!

Alla fine mi sono convinta e ho chiesto consiglio a chi già aveva comprato dei gassatori domestici; la risposta è stata unanime, ed è stata Sodastream.

Ho comprato la Sodastream l’altro giorno: 79€ per il gassatore, due bottiglie da 1lt e il cilindro di CO2, che poi è quello che fa il miracolo.

L’ho portato a casa, l’ho montato e ho fatto le prime prove.

L’acqua è buona!!!

Pensavo di dovermi accontentare, invece è veramente buona, e la posso gassare quanto mi pare e piace.

Sulla scia dell’entusiasmo, ieri ho deciso di sottoporre lo strumento magico ad un altro test, e ho comprato il concentrato al gusto di Cola.

Anche lì, io non sono affatto di bocca buona: bevo solo Coca-Cola, e possibilmente in lattina o in bottiglietta di vetro.

Ho gassato l’acqua, ci ho messo dentro il misurino di concentrato e taaac, Cola fredda, ben gassata, buona.

Ho creato la Fujikola. Sono contentissima.  Se passate dalle mie parti ve la offro. Ma non troppa, che sono gelosa della mia creazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *