Goodbye Pola, goodbye great expectations

Leggo un articolo sull’addio alla Polaroid. Articolo brutto, retorico, pieno di nomi di celebrità, tipico di una rivista femminile.  L’ultimo blocco si conclude con una frase paternalistica che suona come “ma non vi preoccupate, appassionati della Pola! sul sito www.polaroid.com è possibile scaricare il tool che trasforma ogni vostra foto in una Polaroid!”. Allora…a parte che questi della Polaroid non si sono inventati niente, perchè il brush con la cornicetta bianca è un blockbuster di photoshop da anni…a parte che[Read more]

Errori di (s)valutazione

Ho un caro amico che è famoso per avere il metro di giudizio più flessibile al mondo. In sostanza, si fa due conti, vede quanto gli conviene, e poi applica il giudizio. Giorni fa esordisce con “vorrei presentarti questa mia cariiiissima amica, veramente una persona particolare”. L’amica cariiissima è di una spocchia incredibile. Di fattezze molto simili a quelle di un travestito di qualità, gesticola vistosamente, non fa altro che sospirare e cambiare posizione per mettere in risalto il davanzale, quando[Read more]

Uff(lickr)

Io non lo volevo l’account su Flickr. Perchè secondo me su Flickr le foto ce le devono mettere quelli che le fanno. Io non le faccio, mi limito a guardarle o al massimo a fare le facce stupide se ne sono il soggetto. Però Picasa fa schifetto, confessiamolo. Poi come puoi resistere quando su una pagina lampeggia la scritta “FACCIAMOLO!” ???? De sti tempi, meglio approfittare!!

Famo a capisse

L’ho sentita da lontano, che mi arrivava alle spalle come una zanzara impazzita, e man mano ronzava più forte vicino al mio orecchio. Ho cercato di scacciarla, ma alla fine m’è piombata addosso. Parlo dell’incazzatura. Eh già, mi sono incazzata selvaggiamente, proprio ora. Perchè francamente mi sono stufata di questo meccanismo di due pesi e due misure, secondo il quale io devo “capire”, mentre ad altri questo compito viene abbonato. Mi sento come una mamma divorziata, di quelle che tutti[Read more]