Calzavamo alla marinara

Sono in pieno momento mocassini.
Lo so, OALD, ma questa estate va così.

Il momento mocassini è quello che si verifica quando hai portato ballerine per un tempo superiore a quello che il tuo alluce tendente al valgo può sopportare, e sei troppo educata per metterti già i sandali, perché nonostante fuori facciano 30 gradi, tu non vuoi rinunciare a mettere il foulard, e sai com’è, il foulard sulle spalle e i sandali ai piedi sono un po’ come voler mettere sia il cappotto che il bikini.

Inoltre, ho deciso che i mocassini saranno il mio pièce de resistance calzaturiero per le vacanze, perché più eleganti delle converse (che comunque verranno in vacanza con me) e più comodi dei sandali per camminare a lungo.

Per comprare dei  mocassini donanti, che non vi facciano sembrare vostro nonno, ma al contrario una ragazza à la page (espressione che probabilmente userebbe vostro nonno), le regole sono 3:

comprateli piccoli: i mocassini tendono ad allargarsi, sia quelli scamosciati, sia quelli in pelle  morbida che quelli più rigidi.

Quindi se all’inizio il vostro numero calza un po’ stretto, prendeteli comunque; se non dovessero cedere dopo un po’, basta lasciarli dal calzolaio due giorni per farli allargare. Potreste prevedere di metterci dentro una soletta di quella specifica per camminare con le scarpe basse; in questo caso tenete conto che mangiano circa mezzo numero.

Altra hint: se siete al vostro primo paio di mocassini, evitate quelli con i gommini sotto la suola. Io li trovo più confortevoli, ma all’inizio ci si deve abituare ad avere una suola che non sia un pezzo unico.

Comprateli costosi: wait. Non vi sto dicendo di comprarvi un paio di Tod’s, per quanto sia un investimento che paga alla grande.

Vi dico solo che l’esperienza mi ha insegnato che una decente entry level per un paio di mocassini comodi e che non vi tingano il piede e non si sformino come le ciabatte di Alì Babà è 70€.  Da lì, scatenatevi, e ricordatevi che online in genere ci sono sempre prezzi scontati. [Yoox pensaci tu!]

Comprateli belli: non ve l’ha ordinato il dottore di comprare un paio di mocassini, non siete obbligate.

Quindi quando scegliete, scegliete bene. Scegliete delle belle rifiniture, una buona pelle, un modello adatto ai vostri piedi e alle vostre caviglie.

State alla larga dalla ciavatta di Alì Babà di cui sopra, e sbizzarritevi con il colore o con il materiale. E soprattutto mai, mai MAI il mocassino imbottito se avete superato i 15 anni e non vivete in un catalogo di costumi da bagno californiani per adolescenti.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *