Braccia rubate alla fotografia

Durante una conversazione a tarda notte, ho realizzato che se una volta si poteva dire che sui posti di lavoro o sui banchi di scuola c’erano molte braccia rubate all’agricoltura,  la trasposizione moderna (ed ironica, quindi se siete patiti di fotografia non ve la prendere, sto a scherzà!) è che oggi ci sono  molte braccia rubate alla fotografia.

No, sul serio.  Le persone che conosco sprovviste di una reflex/polaroid/digitale con le funzioni di un satellite NASA sono veramente poche!

Il rumore dei click e la luce dei flash sono diventati il sottofondo naturale di ogni happening sociale e privato, dai matrimoni alla compilazione della lista della spesa.

No maaaa, in fondo mi rincuora! Se c’è tanto da fotografare, forse vuol dire che il mondo non fa poi così schifo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *